Che cos’è?

La Lattoferrina è una glicoproteina appartenente alla famiglia delle transferrine, in grado di legare e trasportare il ferro.

Si trova principalmente:

  • nel latte materno, in particolar modo nel colostro
  • nella saliva e nelle lacrime
  • nei granulociti neutrofili, cellule immunitarie che difendono l’organismo dalle infezioni di funghi e batteri

BATTERIOSTATICA – BATTERICIDA

L’attività principale della lattoferrina sembra essere attribuita alla sua
capacità di legare e trattenere il ferro, importante nutriente per potenziali
patogeni che dipendono da esso per la moltiplicazione e l’adesione alle
mucose. Va inoltre evidenziata la capacità di ledere gli strati più esterni della membrana cellulare di alcune specie batteriche.

ANTIVIRALE

Legandosi alle membrane plasmatiche, la lattoferrina impedisce il legame
tra particelle virali e cellule bersaglio, bloccando la replicazione e l’infezione sul nascere, fungendo dunque da importante fattore preventivo.

UN SOSTEGNO PER L’INTERO SISTEMA IMMUNITARIO

La lattoferrina è in grado di stimolare naturalmente la crescita dei
bifidobatteri delle cellule natural killer, di stimolare l’attività dei neutrofili e di modulare l’attività delle citochine infiammatorie; risulta dunque un sostegno ideale per tutto il sistema immunitario.

Lattoferrina come protezione naturale della mucosa respiratoria e intestinale contro le infezioni e infiammazioni generate da COVID-19*

Partendo dal presupposto che questa glicoproteina è una componente
dell’immunità innata dei bambini
e che è un dato di fatto che la popolazione pediatrica sia stata la meno colpita dalla pandemia di coronavirus, una recente ricerca ha indagato sulla possibilità di utilizzare la lattoferrina come molecola in grado di trattare i pazienti positivi a Covid-19. I risultati dello studio hanno evidenziato che la somministrazione di lattoferrina favorisce la remissione dei sintomi (senza effetti avversi) dei pazienti, portando ad un tampone negativo dopo 12 giorni di trattamento.

* Review pubblicata su “International Journal of Molecular Sciences”.